L’ospedale misterioso

Mia moglie era stata ricoverata in day hospital per un piccolo intervento. Quando mi chiamò per andarla a prendere mi disse in quale reparto si trovava. Alla reception chiesi del reparto e mi dissero dove andare. In reparto cercai a lungo mia moglie, finché lei mi richiamò. «Dove sei? Quanto ci metti?». «Sono qui, ma non ti vedo». «Sì che ci sono, sei un disastro». Era un reparto molto grande e decidemmo di vederci all’ingresso cinque minuti dopo. Ci andai ma lei non c’era. Squillò di nuovo il telefono. «Ma che fai? Ti sto aspettando». «Anch’io veramente, ma in quale ospedale sei?». Avevo sbagliato ospedale. Non mi rivolse la parola per giorni.