L’Ospol rivendica le armi ai vigili urbani

Si svolgerà oggi la prima riunione tra i sindacati e la nuova amministrazione capitolina. A comunicarlo èil sindacato di polizia locale Ospol, che ricorda come la riunione tratterà «un sostanzioso pacchetto di rivendicazioni, sempre negate dalle amministrazioni Rutelli e Veltroni». Tra le rivendicazioni dell’Ospol, l’armamento dei vigili di pubblica sicurezza e polizia giudiziaria, la dotazione di bastone distanziometro e «key defender» e la stabilizzazione di 500 precari.