L’ottantenne, inquilina abusiva

Il fenomeno delle occupazioni abusive sbarca anche a Genova.
E la protagonista, a dispetto dei suoi 83 anni suonati, non sembra aver intenzione di mollare l'osso.
Che, in questo caso, è un quattro vani in via Montanella, alture di Prà. Civico 17, interno 1.
E' qui che la signora Pasqualina Militano ha preso residenza da circa un mese, residenza abusiva, dopo aver semplicemente spinto la porta di quello che era un appartamento sfitto ormai da tempo, quasi decadente.
A maggio la signora Pasqualina, in affitto da un privato, era stata sfrattata per fine locazione. Vedova ormai da vent'anni, invalida al 100 per cento, era da tempo nelle liste del Comune di Genova per ricevere un alloggio.
A causa di un disguido burocratico però, nel frattempo - la dichiarazione dei redditi del figlio che con lei divideva il precedente appartamento non era stato inviato in tempo agli uffici del Comune -, la signora è stata esclusa dalle liste di aspettativa.
Pasqualina non intravede che un'unica soluzione. Nella via dove abita sua figlia ci sono degli appartamenti disabitati. Ecco fatto, la porta di uno di questi si apre e lei vi si sistema con le sue poche cose.
Questa mattina gli attivisti di Action Genova si sono recati a casa dell'anziana che adesso rischia di essere mandata via dai carabinieri per l'occupazione del «suo» appartamento. E si sono detti pronti a combattere al suo fianco, resistendo alle forze dell'ordine e portando il caso di Pasqualina in Consiglio comunale. Ma, promettono, sarà solo il primo di una lunga serie.