L’Ottavio Barbieri torna nella Nord

Luca Russo

Quando una canzone diventa il segnale che qualcosa sta cambiando. Presto la Gradinata Nord potrebbe tornare come ai vecchi tempi forse già a partire dalla partita di sabato con lo Spezia. Gli indizi sono molti e ce n'è uno che è ronzato negli orecchi di tutti: un coro nuovo che tutta la Gradinata ha cantato mostrando una regia e una voglia di compattezza. Il primo indizio porta dritti a mercoledì scorso ad Empoli. La partita di Coppa Italia è appena iniziata. Dai tifosi rossoblù, arrivati per assistere ad un incontro di scarso valore, parte il nuovo motivetto. Riprende «La partita di pallone» di Rita Pavone e mette in contrapposizione l'amore per la propria donna con quello, incommensurabile, per il Genoa. Lo cantano indistintamente tutte le correnti del tifo rossoblù. Il secondo indizio arriva sabato a Bergamo. Il coro si ripete con lo stesso successo. Sugli spalti ci sono l'uno accanto all'altro lo striscione della Brigata Speloncia e quello della Brigata Spagna a testimonianza che la politica viene lasciata fuori dalla curva e che soprattutto c'è la voglia di tornare uniti, compatti. Qualcosa nella Nord sembra stia cambiando. E il ritorno dell'Ottavio Barbieri a coordinare il tifo sembra vicino. Qualche vecchio della storica Fossa dei Grifoni sembra aver fatto la sua parte e ora l'Ottavio, dopo la pausa di riflessione che qualcuno ha paragonato ad uno scioglimento, potrebbe presto tornare a far pulsare la Gradinata come un tempo dopo il periodo opaco. Sono in molti ad augurarselo nelle varie anime del tifo rossoblù che sembra abbiano messo da parte le ruggini.
E c'è un'ulteriore indizio: da qualche partita la voce al megafono è tornata al suo posto. Le possibilità di rivedere lo striscione del club , che è più di un emblema per il movimento ultrà, sono concrete già a partire dall'incontro con gli aquilotti e se ritardo ci sarà al massimo la sorpresa potrebbe essere rimandata all'incontro casalingo con la Juventus. Insomma il dodicesimo uomo in campo sta tornando in forma e in questo momento il Genoa ne ha particolarmente bisogno.
La squadra riprende oggi la preparazione. Gian Piero Gasperini ritroverà Stellini che aveva lasciato a Genova prima di partire per Bergamo perché ritenuto troppo nervoso. Il tecnico dovrà testare la nuova difesa in vista di sabato quando rientrerà De Rosa, ma mancherà Criscito che oggi verrà squalificato. Con la conferma di Biasi, e vista la prestazione non convincente di Pedro Lopez non è da escludere il debutto del giovane Borghese, classe 1987, che ha già mostrato buoni segnali ad Empoli e con l'Albinoleffe.