L’ottimismo anti-crac «Sapremo migliorare»

Italiani di fronte alla crisi: preoccupati, ma ottimisti. Se infatti «il 71,7% pensa che il terremoto dei mercati finanziari potrà avere ripercussioni dirette sulla propria vita, solo il 28,3% dichiara che ne uscirà indenne». Ma nonostante le preoccupazioni, il 37% vede nella turbolenza dei mercati un’occasione di rinnovamento del sistema Paese, e pensa che «la crisi potrebbe migliorarci, costringendoci a rivedere i nostri difetti». L’esposizione delle famiglie italiane alla crisi è in effetti limitata: solo l’11,8% possiede azioni, soggette quindi all’alta volatilità dei mercati.