L’Udinese ricomincia da un pari

Nestor Sensini torna da allenatore (in coabitazione con Dominissini) a Roma contro la «sua» Lazio, sta in tribuna e se ne va con un prezioso punto che, per l’Udinese, vale più di un tesoro. Il pareggio per 1-1 accontenta entrambe le squadre anche se sia Lazio che Udinese possono recriminare sulle occasioni sprecate (in particolare i biancocelesti). I gol arrivano nei primi 26 minuti: al 20’ un cross di Oddo dalla destra è corretto di testa da Rocchi, lasciato colpevolmente solo, alle spalle di De Sanctis. Il pareggio arriva al 26’ quando Vidigal viene ingenuamente colpito sulla gamba da Rocchi in fase difensiva e l’arbitro De Marco non può esimersi dal concedere un sacrosanto rigore. Poi occasioni sprecate e portieri in gran spolvero, ma il risultato non cambia.