L’Ue contro Apple e iTunes

L'Antitrust europeo ha annunciato l'apertura di una procedura contro Apple e alcune grandi etichette discografiche per gli ingiusti limiti posti alla scelta e ai costi della musica per i clienti dei punti vendita online di iTunes. Per la Commissione gli accordi siglati da Apple per vendere musica su iTunes «contengono restrizioni territoriali che violano» le regole europee sulla concorrenza, poiché i consumatori possono scaricare solo canzoni o album dal sito del Paese dove l'utente ha la residenza - o meglio - dove ha la sua carta di credito. Gli utenti devono infatti fornire una carta di credito emessa da una banca con una sede nel Paese in cui vivono. «I consumatori hanno quindi una scelta ristretta su dove comprare musica e di conseguenza su quale musica poter comprare e a che prezzo», ha osservato la Commissione in una nota. «Molta gente ama comprare musica da iTunes e deve avere la possibilità di comprare la musica che vuole e avere la possibilità di cercare un prezzo diverso», ha aggiunto Jonathan Todd, portavoce del commissario per la Concorrenza, Neelie Kroes.