L’Ue prende tempo per verificare le nuove proposte

La Commissione Ue «avrà bisogno di qualche settimana» per esaminare le proposte presentate da Microsoft per ripristinare la concorrenza nel settore informatico. Lo ha detto Jonathan Todd, portavoce della commissaria Neelie Kroes. Bruxelles intende «chiedere di verificare la posizione dei mercati in merito» prima di pronunciarsi. L’Ue ha condannato il gigante informatico per abuso di posizione dominante comminando una multa di 497 milioni. La Commissione aveva chiesto inoltre a Microsoft di vendere una versione di Windows senza media player e di fornire ai concorrenti le informazioni necessarie per rendere interoperabili i diversi server con Windows. «Abbiamo avuto intensi contatti con Microsoft fino a tardi l’altra sera - ha detto Todd - la commissione ora studierà quello presentato per decidere se sia o meno in linea con la decisione del marzo 2004».