L’Ulivo si divide sul referendum

L’idea è stata appena rilanciata dai Ds. Ma non trova l’appoggio degli alleati nel centrosinistra. «Un referendum sul ticket d'ingresso? Non nascondo che questa scelta mi lascia perplesso. Da uomo del centrosinistra io sono favorevole ad ampliare i momenti di partecipazione dal basso, ma sono anche convinto che gli eletti nelle istituzioni devono fare la propria parte: sono lì proprio per risolvere i problemi e non per delegarne la soluzione ai cittadini a causa della propria incapacità». A dirlo è Vincenzo Ortolina, presidente del consiglio provinciale ed esponente della Margherita. «Del resto, se si tenesse davvero un referendum il risultato sarebbe scontato: i milanesi della città voterebbero per l'introduzione del ticket, il resto della provincia voterebbe no».