L’ultima dei No Tav: minacce a La Russa

Una busta contenente polvere bianca e indirizzata al ministro Ignazio La Russa è arrivata ieri mattina al ministero della Difesa. La segretaria quando si è accorta che all’interno c’era la polvere ha dato immediatamente l’allarme. Il locale è stato evacuato e il personale è stato visitato in ospedale per controlli. La Russa che è rientrato solo in serata da una piccola vacanza di 4 giorni appena informato della vicenda ha voluto esprimere solidarietà al suo staff. La busta, spedita da Torino, è stata immediatamente consegnata agli addetti alla sicurezza per gli accertamenti di rito, e non sembrerebbe sia stata accompagnata da alcuna lettera minatoria e messaggio di rivendicazione. Tra i principali indiziati i centri sociali piemontesi impegnati nella lotta alla Tav in Val Susa. Tantissimi gli attestati di solidarietà al ministro della Difesa dagli esponenti del Pdl