Dopo l’ultima follia dareste un’altra possibilità a Cassano?

Il «giorno dopo» di Antonio Cassano è trascorso nella quiete di casa, circondato dall’affetto della madre e del cugino. L’attaccante della Samp ha ricevuto le telefonate di dirigenti blucerchiati, compresa quella del presidente Riccardo Garrone, che di recente lo aveva definito un «Gianburrasca». L’amministratore delegato Beppe Marotta, ha ribadito anche ieri la posizione ufficiale del club verso Cassano: censura e biasimo per gli eccessi che gli costeranno una pesante squalifica, ma anche mantenimento di un dialogo continuo per cercare di affrontare e risolvere i problemi di comportamento. Anche se, anche per il suo vecchio maestro Eugenio Fascetti, Cassano si è giocato gli Europei: «Stavolta ha esagerato».