L’ultima della Jolie: ero sadomaso «E volevo sposare una donna»

L’attrice conferma in un libro che «è stato molto semplice innamorarmi di una donna» Poi racconta le sue notti di sesso con Brad Pitt

da Milano

D’altronde l’importante è avere le idee chiare. Poi per cambiarle c’è sempre tempo: «Sono una donna che ama, non importa quale sesso». Su Angelina Jolie, che ha 32 anni e altrettante identità, sta per uscire l’ennesimo libro che, prima ancora di arrivare in libreria, ha già intasato i giornali di mezzo mondo. Ieri la tedesca Bild Zeitung gli ha dedicato mezza prima pagina con un articolo pieno zeppo di riferimento sessuali, allusioni, semiconfessioni e fantasie, il tutto ammassato in un intreccio da psicanalisi più che da quotidiano. «Ho fatto l’amore sadomaso a 14 anni» avrebbe detto (avrebbe) la Jolie all’autore del libro omonimo che sarà pubblicato ad aprile dall’editrice Schwarzkopf, per poi completare il quadretto confermando che voleva «sposare una donna». Oddio, che una delle attrici più famose del mondo non avesse una sessualità lineare era noto da tempo, da ben prima che formasse con Brad Pitt la coppia «Brangelina», ossia l’apoteosi per qualsiasi affamato d’amori e pettegolezzi. «A me - dice - piacciono ragazze mascoline, uomini effeminati. Mi sento femminile e mascolina. E ho l’anima irrequieta degli uomini». Per non farsi mancare nulla, nel libro conferma pure la storia d’amore con la fotomodella Jenny Shimizu, 39 anni: «Volevo baciarla e toccarla. Mi rendevo conto che la guardavo esattamente come guardavo gli uomini. È stato molto semplice ritrovarmi innamorata di una donna». Però.
Comunque, già suo padre, l’attore Jon Voight, aveva spiattellato all’universo mondo che la figlia non era proprio un tipino tranquillo. E pure l’ex marito Billy Bob Thornton, uno che recita bene e canta benissimo, ha più volte confermato che Angelina è più o meno un incrocio tra una mantide e una psicopatica. E nella prima notte di nozze, conferma lei nel libro, avrebbe scritto «fino alla fine» con il sangue sul muro. Poi, l’amore con Brad Pitt, che è un uomo così bello da mettere d’accordo tutte le donne e così insignificante da non fare invidia agli uomini, sembrava aver piallato ogni equivoco: coppia felice, tre bimbi adottati, l’ultimo pochi giorni fa in Vietnam, un altro messo al mondo con Brad, ruoli importanti nei film più famosi. E proprio alla loro unione Angelina Jolie riserva l’ultimo racconto: durante una vacanza in Kenia, le guardie del corpo di Pitt hanno fatto irruzione nella suite perché avevano sentito i rumori di una belva feroce. Ma «eravamo solo noi due che facevamo l’amore». Contenti loro.