L’ultima mossa Fiat: «Con Opel meno di 10mila tagli in Europa»

La Fiat sta giocando la sua partita per il controllo dell’Opel, ma dalla Germania arrivano voci sfavorevoli. Il vice cancelliere tedesco Frank-Walter Steinmeier ha dichiarato: «C'è un solo piano sostenibile, quello di Magna». Magna è della società di componentistica austro-canadese. Il piano Fiat è contrastato per l’alto numero di esuberi, anche se dal Lingotto arrivano smentite e precisazioni: «Numeri sbagliati. Non sono 18mila, ma meno di 10mila».