L’ultima sorpresa di Funari Era «maestro» massone

Non ha avuto il tempo di commentare alla sua maniera. Sì, perché di certo Gianfranco Funari non avrebbe avuto peli sulla lingua per confermare - o smentire - con la sua consueta foga la sua adesione alla massoneria. Anzi, per la precisione, al «Grande Oriente italiano federale regolare», che sul suo sito lo annovera quale vice Gran maestro federale e presidente dell’Alto consiglio dei liberi muratori d’Italia regolare. La notizia dell’appartenenza di Funari alla massoneria è stata rilanciata ieri dal quotidiano on-line Affari.Italiani, ripreso anche da Dagospia. A dare il «la», un necrologio pubblicato domenica su La Repubblica e datato Cagliari. A dedicare il pensiero al «Maestro» Gianfranco Funari è un certo Bruno Mameli, che nel testo ricorda anche un altro grande «Maestro», Corrado, indicato con Funari come un innovatore della comunicazione.