L’ultima tendenza di manager e vip: relax nella Spa al mattino presto

RomaTra i marmi bianchi e metafisici dell’Eur, il quartiere razionalista a Sud di Roma capolavoro dell’architettura fascista, si nasconde una calda placenta di benessere. Un luogo dove manager, politici ed esponenti della Roma che conta cercano un momento di relax e di privacy. Si chiama Pleasure Club, un’isola felice che compie un anno di attività: compleanno festeggiato mercoledì sera con un party al quale hanno partecipato clienti e amici eccellenti, tra i quali Paolo Berlusconi, Nadia Bengala, Flavia Vento, politici locali e nazionali, alcuni calciatori della Lazio. Il parquet della grande sala fitness, che di giorno vede sudare i clienti alla ricerca della forma sulle macchine di ultima generazione, si è trasformato in una scatenata sala da ballo.
Il Pleasure Club è nato nel febbraio 2010 dopo tre anni di lavori che hanno trasformato con sapienza e rispetto uno dei palazzi simbolo del quartiere. Affacciato sull’obelisco commissionato dal Duce ad Arturo Dazzi nel 1937, in piazza Guglielmo Marconi, il centro benessere si è imposto nel giro di pochi mesi come uno dei templi del benessere capitolino. «Abbiamo grande successo - spiega Luna de Luca, amministratrice unica di Pleasure - soprattutto tra chi riveste ruoli di rilievo nelle grandi aziende che hanno sede all’Eur e che in particolare la mattina presto, prima di iniziare a lavorare, cerca da noi un momento per dedicarsi qualche attenzione». Il club lavora con la filosofia di un albergo di lusso, garantendo servizi di alto livello e la massima riservatezza in un ambiente allo stesso tempo geometrico e caldo. Tra le tante opportunità offerte, piani di allenamento individuali impostati da personal trainer, la sala kinesis che tende a massimizzare il gesto motorio dell’allenamento, la grande piscina termale che ospita anche molti corsi acquatici, la Spa con piscina idromassaggio, area relax, soft sauna, cabine per trattamenti estetici, energizzanti o rilassanti e perfino una «Private Spa» da utilizzare in esclusiva da soli o in coppia. I soci del Pleasure Club hanno a disposizione anche un’area coworking dove lavorare beneficiando del wi-fi e delle postazioni pc, e due bar, uno elegante e goloso e l’altro ipocalorico.AnCu