L’ultima tentazione di Preziosi si chiama Canales, «stellina» del Real

«Ha speso tanto e ha comprato degli ottimi giocatori». Non sono le parole di un normale tifoso genoano, ma bensì di Mirko Vucinic. Attaccante montenegrino della Roma. Intervistato da Sky Sport, la punta giallorossa alla domanda su quale potrebbe essere la sorpresa della nuova stagione non ha avuto dubbi indicando la compagine del patron Enrico Preziosi. Il Genoa dunque è atteso ad un ottimo campionato.
«Vedo troppo entusiasmo. Sono arrivati tanti buoni giocatori e ci vuole quindi tempo per amalgamarci» è stato il grido d'allarme del Gasperson. Ripetuto più volte. Il presidente rossoblù però sta studiando altri colpi di mercato. Uno potrebbe essere clamoroso. Si tratta - come rivelato da Giulio Vignolo, nel corso della trasmissione Il derby del lunedì condotta da Paola Balsomini su Telenord - dello spagnolo Sergio Canales del Real Madrid, 19 anni. Chiuso dai tantissimi campioni che giocano con la «camiseta delle merengue», Canales sarebbe ceduto in prestito al Genoa dove potrebbe crescere. In terra iberica è considerato uno dei miglior giovani del futuro. Può giocare come centrocampista centrale oppure come esterno d'attacco. Nell'ultima stagione è esploso al Racing Santander segnando sei reti. Da Villa Rostan però seguono sempre con attenzione anche l'esterno d'attacco Ibrahim Afellay del Psv. Il giocatore olandese di origine marocchine è appetito da numerose compagini in tutta Europa.
Trovano invece conferma le indiscrezioni sul possibile acquisto dall'Empoli dei giovani Fabbrini (attaccante in gol nella prima giornata si Serie B) e Angella (difensore). I procuratori dei due giocatori, Galli e Piccioli, confermano i contatti con la società rossoblù. In uscita Vanden Borre è vicino al West Ham. Se la campagna abbonamenti vola a ritmi sostenuti anche il Genoa Club for Children registra numeri da primato. Al momento sono ben 900 i bambini iscritti. Vicini al record. Un segnale positivo che arriva in un momento particolare per l'universo dei tifosi a causa della tessera del tifoso che ha fatto registrare un considerevole calo di abbonanti. La squadra ha ripreso gli allenamenti al Centro Sportivo Signorini. Criscito e Palladino in gruppo, mentre per Chico saranno necessarie due settimane di stop per l'infortunio subito alla caviglia. Out per Udine pure Kharja.