L’ultima zampata di Zamparini

Emmanuele Gerboni

Saluti e sigla finale, magari è la volta buona. Maurizio Zamparini in onda, indovinate la prima domanda? «Basta, lo voglio ripetere ancora, Novellino rimane alla Samp. Certo che se fosse stato libero, non avrei preso Papadopulo…». Microfoni di Radio Babboleo, il presidente del Palermo la chiude qui. Stop, non aggiunge altro sulla questione, siamo davvero alla parola fine. Eppure c’è qualcosa di diverso che sta per iniziare, se diciamo calcio mercato a cosa pensate? Ci sono Franco Brienza e Cristian Terlizzi. Che il Palermo potrebbe anche cedere. Che la Samp vorrebbe anche acquistare. Zamparini non apre e non chiude. «Allora, non si muovono da Palermo? Non ho detto questo, tutto è possibile, aspetto richieste: per il momento, però, non ho ricevuto telefonate dal mio amico Marotta. Allo stato attuale, in ballo con la Samp c’è solo Gasbarroni: i blucerchiati hanno un diritto di riscatto, vedremo». Nessuna conferma, nessuna smentita, ma c’è una traccia. L’affare Brienza-Terlizzi si può fare, anche se ci vorrà un po’ di tempo per far decollare la trattativa. L’intervista, finisce, poi sul capitolo diritti televisivi, Riccardo Garrone e Maurizio Zamparini in prima fila per quella battaglia: «Che adesso continuerà a livello politico, c’è stata fatta una promessa dal nuovo governo: a luglio dovrebbe essere ridefinita la legge che stabiliva la vendita soggettiva, è stata una conquista importante. Ora, aspettiamo».
Si plana, poi, sul campo di Bogliasco. Dove Walter Novellino pensa soprattutto ad una cosa, chiudiamo in bellezza. C’è il Livorno («È una partita molto sentita dal presidente, vogliamo concludere bene questo campionato. Mazzone? Si è preso tutte le responsabilità, anche se non erano sue. L’errore del Livorno è stato quello di vendere Lazetic»), c’è Flachi che vorrebbe aumentare il bottino («Spero che riesca fare un altro paio di gol»), c’è pure il calcio mercato che finisce in prima pagina.
Novellino chiede solo quello: «L’esperienza di questi ultimi due mesi e mezzo, che non auguro a nessuno, ci servirà. Voglio giocatori motivati, poi ci penso io. I ritorni? Carrozzieri ha fatto molto bene ad Arezzo, un giocatore con queste caratteristiche ci potrà servire tantissimo mentre credo che Pagano abbia bisogno ancora di un pizzico d’esperienza». Apriamo una perentesi su Foti (potrebbe anche finire in prestito) e sulla coppia Bonazzoli e Bazzani («bisogna stare attenti, l’esperienza di Falcone è servita: non bisogna accelerare i recuperi». Nella lista dei ritorni ci sarebbe anche Domizzi che piace al Napoli, neopromosso in B. Spiega che il bilancio lo farà soltanto alla fine dei giochi, conferma che domenica scenderà in campo il meglio (l’unica novità sarà in porta, toccherà a Luca Castellazzi: inizia la sua era) e sbircerà anche Palladino («È bravo, ma lo conoscevo già quando giocava nella Salernitana»). Chiude così, il futuro è qui: «Se fanno piacere gli interessamenti? Sicuramente, del resto due mesi e mezzo difficili non possono cancellare tutto quello che ho fatto in dieci anni di carriera. Comunque, lo ripeto ancora una volta. Rimango qui, punto e basta». Saluti e sigla finale, ma non cambiate canale. Novellino e la Samp insieme, sempre sugli stessi schermi.