È l’ultimo giudizio. Prima di quello universale

La Corte Suprema di Cassazione è il giudice di ultimo grado in Italia: assicura «l'esatta osservanza e l'uniforme interpretazione della legge». É il vertice della giurisdizione ordinaria, essendo il tribunale di ultima istanza nel sistema giurisdizionale ordinario (penale e civile, tributario) italiano. La Corte si articola in diverse sezioni (civile, penale e del lavoro). Non giudica sul fatto, ma sul diritto: ciò significa che non può occuparsi di riesaminare le prove, bensì può solo verificare che sia stata applicata correttamente la legge e che il processo nei gradi precedenti si sia svolto secondo le regole.