L’ultimo miracolo di Genova, il Natale in crociera senza volgarità

E poi dicono che i miracoli non esistono. A Genova, poi.
Ma sfido chiunque ad andare al cinema in questi giorni per verificare che le cose vanno in modo assolutamente e diametralmente opposto: entrare in una delle sale che programmano Natale in crociera è un modo di riconciliarsi con la commedia, di passare due ore spensierate e leggere e di farsi qualche sana risata.
Intendiamoci, non siamo di fronte a Chaplin e neanche a Lars Von Trier, non è che Neri Parenti sia diventato il nuovo Michael Cimino e neppure Francis Ford Coppola o Ridley Scott. Ma, verrebbe da dire per fortuna, Neri Parenti non è nemmeno Michelangelo Antonioni.
Insomma, bisogna tener conto che parliamo di cinepanettoni e non di Palme d’oro di Cannes. Però. Però, dette tutte queste cose, (...)