L’ultimo nato è Gesù Bambino

Una giornata speciale domenica prossima all’Acquasanta, sopra Voltri, nel ponente genovese, dove si prepara un Natale coi fiocchi. Domenica è in programma infatti una giornata densa di appuntamenti all’insegna della magia natalizia a partire dall’ormai tradizionale e sempre suggestivo presepe vivente, il pittoresco mercatino e l’originale laboratorio creativo per bambini.
Non mancherà poi il consueto appuntamento con la mostra dei presepi da varie parti del mondo e l’immancabile stand gastronomico con le squisite focaccine. A fare da sfondo alla rappresentazione della Natività, a partire dalle 14, artisti e artigiani esporranno i loro prodotti in caratteristiche bancarelle sul piazzale del Santuario e per la via del paese. I bambini potranno esprimere la propria fantasia e creatività in un laboratorio per la realizzazione di oggetti e decori natalizi usando i più diversi materiali, inconsueti e di riciclo.
All’interno di un locale del santuario sarà visitabile la mostra dove sono esposti numerosi presepi provenienti da varie parti del mondo, alcuni dei quali di grande bellezza come quello realizzato interamente con pannocchie o quello ambientato all’interno di un teatro delle maschere napoletane, opera di Mario Porcile. Alle 15.30 avrà inizio la rappresentazione che trova come scenario uno dei luoghi più caretteristici del paese, la cappella dell’Apparizione e la Scala Santa, dove verrà allestita la capanna e dove si avvicenderanno i personaggi del presepe. Una voce narrante e le diverse musiche scandiranno le suggestive scene della rappresentazione, dall’annuncio alla nascita del salvatore, al viaggio di Giuseppe e Maria, al loro ricovero nella mangiatoria per arrivare fino al culmine del momento della Natività.
I pastori e gli altri personaggi che andranno ad adorare Gesù Bambino «impersonato» dall’ultimo nato in paese, tra i quali i Re Magi che arriveranno a cavallo, con gli abiti in stile barocco del Comune di Genova creeranno magnifici quadri in movimento. Come ogni anno il presepe vivente dell’Acquasanta risucirà a coinvolgere gli spettatori e ad essere commovente. Alle 17 verrà celebrata la Messa. In caso di pioggia la sacra rappresentazione si svolgerà all’interno del santuario in una versione non meno spettacolare e il mercatino, il laboratorio e lo stand gastronomico verranno allestiti al coperto sotto i portici che percorrono il piazzale.