L’ultimo traguardo

La vita in fondo è competizione. Così ecco che l’Ansa ieri ha tenuto a far sapere che la diretta notturna del Tg1 di Gianni Riotta - il direttore più amato dal premier - «brucia anche la Cnn» sull’esecuzione di Saddam. Segue peana di Renzo Lusetti, responsabile informazione della Margherita: «Complimenti al Tg1 - ha detto soddisfatto Lusetti -, che a notte fonda ha seguito con tempestività la drammatica vicenda. Aver bruciato sul filo di lana la Cnn è un risultato che segna positivamente il cambio di passo della Rai». Insomma è vero: la vita è competizione. E quando serve anche la morte.