L’umorismo inglese è cosa seria E Jacobson vince il Booker Prize

In Gran Bretagna l’umorismo è una cosa seria. Infatti lo scrittore Howard Jacobson ha vinto a sorpresa il Man Booker Prize 2010 con The Finkler Question, primo romanzo comico ad aggiudicarsi il più prestigioso premio letterario di lingue inglese. Jacobson, 68 anni, ha detto, ricevendo il premio durante una solenne cerimonia a Londra al Guildhall, di essere impegnato a «descrivere il mondo con lo sguardo ebraico». Considerato l’outsider di questa edizione del Man Booker Prize, lo scrittore ha battuto i due libri superfavoriti: C di Tom McCarthy e Parrot and Olivier in America di Peter Carey. Jacobson ha ritirato l’assegno di cinquantamila sterline con comprensibile soddisfazione. Poi ha aggiunto di considerarsi la «Jane Austen ebrea».