L’umorismo surreale dell’eterno ragazzo

Anche i centri commerciali offrono talvolta mostre da non perdere. È il caso di «Intrigo internazionale. Il cinema di Roman Polanski», fino al 28 giugno nei luminosi spazi di Cinecittàdue Arte Contemporanea (viale Togliatti, 2). Gigantesche fotografie, per lo più in bianco e nero, ci mostrano il celebre regista e attore di origine polacca, spesso in compagnia dei tanti attori che popolano i suoi film.
La mostra, curata da Alberto Barbera, ripercorre attraverso 120 fotografie di scena e di set, appartenenti per lo più alla collezione privata dello stesso Polanski, la lunga carriera di un regista moderno, che ha firmato film indimenticabili attraversando tutte le correnti del suo tempo, dal nuovo cinema polacco a quello americano, prima di stabilirsi a Parigi, sua città natale, con l’attuale moglie Emmanuelle Seigner, la bellissima protagonista di Frantic. Il gusto dell’assurdo e l’umorismo surreale, l’angoscia individuale e il fascino dell’occulto, il senso dell’avventura e del fantastico, ma anche la tragedia storica rivivono in straordinarie immagini e in un video che propone alcune sequenze dei suoi capolavori. Dal romantico Tess a Il pianista, premiato con l’Oscar nel 2002, dall’inquietante L’inquilino del terzo piano all’horror satanico di Rosemary’s Baby, dal surreale Cul de sac al giallo noir Chinatown o a quello esoterico di La nona porta, passando per la divertentissima commedia vampiresca Per favore, non mordermi sul collo, il film che lanciò nel cinema la seconda moglie di Polanski, l’incantevole Sharon Tate, barbaramente assassinata nel 1969 da Charles Manson, le fotografie di scena mostrano primi piani di Nastassia Kinski, Mia Farrow, Catherine Deneuve, Sigourney Weaver, Jack Nicholson, Johnny Depp, Harrison Ford, Walter Matthau e tanti altri. Polanski, nonostante la sua faccia da eterno ragazzo, ha spesso l’espressione pensosa dell’intellettuale; una foto lo ritrae giovanissimo mentre porta a spasso un elefantino sul set di Due uomini e un armadio, un’altra ce lo mostra, invece, circondato da un centinaio di bambini che interpretano il suo ultimo film Oliver Twist. Orario: dalle 11 alle 19.30