L’Under 21 vince ma è fuori dall’Europeo

da Wolfheze

Prova d’orgoglio degli azzurrini dell’Under 21 che battono 3-1 la Repubblica Ceca, ma che devono dire addio all’Europeo per la concomitante vittoria 2-0 dell’Inghilterra sulla Serbia. Le semifinali di mercoledì saranno infatti Olanda-Inghilterra e Serbia-Belgio, con le quattro nazionali già qualificate per le Olimpiadi di Pechino (Inghilterra nell’ambito della Gran Bretagna), mentre l’Italia dovrà effettuare giovedì lo spareggio col Portogallo. Protagonista è stato Giuseppe Rossi, il gioiello del Parma che ha realizzato allo scadere del primo tempo, il terzo gol dell’Italia, quello che ha spento gli ardori dei cechi e dato sicurezza all’Italia.
In vantaggio con una magica punizione di Aquilani dopo appena tre minuti, gli azzurrini hanno subito il pareggio al 13’ grazie a un tocco preciso di Papadopulos su cross dalla sinistra di Rajtoral. La reazione è arrivata subito: al 18’ Pazzini si è fatto respingere una palla gol dall’uscita disperata di Zlamal e al 29’, su perfetto cross di Rosina, capitan Chiellini ha realizzato di testa la sua quinta rete in azzurro. Poi è stato tutto un Rossi show, con gol, tiri, assist, e magie calcistiche da spellare le mani per gli applausi. Ma è il suo futuro che conta. «Tutto quello che posso dire ora è che voglio continuare a fare bene e che voglio farlo, come ho sempre detto, con il Manchester United». Sono le parole decise e sgombra equivoci di Rossi che, dopo aver salvato il Parma, ha sempre dichiarato di voler tornare in Inghilterra. E sull’ipotesi Juventus, dove ritroverebbe Ranieri, Rossi, in un’intervista riportata da alcuni giornali inglesi, il Sunday Mirror in particolare, assicura di non saperne nulla: «Sono solo chiacchiere. Ho letto un paio di volte di questa ipotesi, ma non è nelle mie intenzioni restare in Italia. Però ora è tutto molto confuso, ma spero che al termine dell’impegno con la Under 21 la situazione sia più chiara».