L’unico albergo dove regnano l'arte e lo stile

Per chi avesse in programma una sosta a Madrid una notizia davvero straordinaria è quella dell'apertura dell'hotel Puerta America. L'impresa proprietaria mirava a costruire un albergo unico al mondo: uno spazio dove fossero presenti l'architettura, il design e l'arte. Sono stati chiamati a lavorarvi diciannove tra i migliori studi di architetti e designer del mondo, appartenenti addirittura a ben tredici diverse nazionalità. I nomi? Soli citandone alcuni si può capire l'importanza del progetto: Jean Nouvel, Ron Arad, Norman Foster, Zaha Hadid, Oscar Niemeyer. E in effetti ne è nato qualcosa di eccezionale, con più di trecentoquaranta camere dove non si rinuncia mai al lusso, al comfort, ai migliori servizi, e l'ospite si trova in spazi che stimolano i sensi, si è portati a toccare, a guardare, ad annusare. I materiali, i colori e le forme sono incredibilmente affascinanti e ogni camera rappresenta un unicum che meriterebbe di essere visitato. Pensate che per lo stesso garage sotterraneo si è ricorsi all'opera di Teresa Sapey: una strada dipinta di grigio conduce a box arancioni, con pareti su vari toni del giallo sulle quali spiccano le figure più diverse realizzate con caratteri tipografici che compongono frasi inneggianti alla libertà. Per non parlare dell'esterno, dovuto a Jean Nouvel, dove vetro e luce creano un vero e proprio spettacolo. Le camere? Un carosello di idee e proposte dove ogni progettista ha riversato il suo concetto di spazio ospitale. Ambienti dove le luci alle pareti creano continui movimenti, altri dove le protagoniste sono grandi scatole colorate, altri dove letto e armadietto sono contenute da forme sinuose, tutte bianche, che assumono colorazioni diverse ma morbide. Poi il tutto nero, elegante e ricco di fascino, con effetti di luce sofisticati, poi camere dove regna assoluta la geometria, oppure la tradizione giapponese o l'arte o la moda. Uno spettacolo che viene anticipato dagli spazi di ricevimento e da quelli comuni, con inattese soluzioni sempre però di grande eleganza. Il tutto è costato la bella cifra di settantacinque milioni di euro. Siamo andati ben oltre il numero delle stelle, la Spa, la vista, il giardino e tante altre cose che molto spesso ci lasciano indifferenti.