L’Unione boccia il programma di Prodi

I Verdi e Rifondazione comunista hanno disconosciuto il documento (274 pagine divise in 12 capitoli) che ieri i fedelissimi di Romano Prodi hanno consegnato ai partiti della coalizione e ai media, perché - questa l’accusa della sinistra radicale - sono stati cambiati ben 50 dei punti sui quali era stato trovato un accordo al seminario di coalizione di San Martino in Campo che si è tenuto ai primi di dicembre. Nel programma dell’Unione sono previste la tassazione delle rendite finanziarie e il superamento della legge Biagi.