L’Unione in fuga dai Dico: rinviato il voto in Regione

«È una cosa inammissibile». Mino Ronzitti, presidente del consiglio regionale, sbotta dopo aver alzato lo sguardo verso le sedie vuote degli assessori che dovevano intervenire ieri mattina alla seduta del parlamentino. Sei membri della giunta - Giovanni Battista Pittaluga, Maria Bianca Berruti, Margherita Bozzano, Franco Zunino, Claudio Montaldo, Fabio Morchio e Massimiliano Costa - sono arrivati come previsto per rispondere alle interrogazioni dei consiglieri di maggioranza e opposizione sui temi che li riguardavano, alcuni andandosene dopo l’intervento. Altri - come Giancarlo Cassini, Renzo Guccinelli, Carlo Ruggeri e Luigi Merlo, oltre al presidente Claudio Burlando - ieri non si sono visti. Un’assenza «giustificata da impegni istituzionali o personali» ha ricordato Ronzitti, infastidito per averlo saputo tardi, a calendario compilato. «La notizia di alcuni congedi (le assenze, ndr) mi è arrivata alle 8.45 di questa mattina!» si è sfogato in aula, alzando la voce.
Da qui la decisione: seduta sospesa per mezz’ora e richiamo all’ordine fatto prima ai capigruppo e poi esteso all’aula. «Comunicherò per iscritto a consiglieri e assessori che è impegno prioritario partecipare al consiglio» ha aggiunto il presidente, concludendo un consiglio dove è scoppiata anche la polemica sui Dico. (...)