«L’unione è soltanto un’ipotesi»

Nel corso dell'incontro fra i sindaci di Milano e di Brescia, in qualità di rappresentanti degli azionisti di controllo, non sono state ancora individuate le modalità operative dell'eventuale matrimonio fra Aem e Asm, «anche se è stata prospettata un'ipotesi, non esclusiva, di fusione fra le due società». Lo rende noto un comunicato congiunto dei due comuni, dopo l'incontro fra Letizia Moratti e Paolo Corsini avvenuto martedì. I due azionisti di maggioranza di Aem e Asm, spiega la nota, non sono entrati in valutazioni di dettaglio sulla corporate governance «che sarà approntata comunque all'equilibrio e alla stabilità dell'azionariato». I tempi dell'eventuale operazione non sono stati ancora stabiliti: i due sindaci hanno convenuto di elaborare un piano industriale entro fine 2006 e hanno concordato la nomina di propri advisor.