L’«Unità»: Michele non ti capiamo...

Michele Santoro lascia il Parlamento europeo e torna in Rai: squillano le trombe della sinistra, politica e mediatica. Ma non tutti applaudono la sua scelta. La mosca bianca è l’Unità che fin dalla prima pagina, «Caso Santoro: non abbiamo gradito», a firma di Roberto Cotroneo, mostra di non aver gradito la scelta del giornalista: «Le sue dimissioni lasciano l’amaro in bocca - scrive Cotroneo -. Non si dovrebbe fare». Chi lo ha votato non l’ha fatto perché era senza lavoro, è il senso dell’articolo di Cotroneo, ma perché credeva nel suo lavoro. Come confermano i ds della Campania: «C’eravamo spesi tanto per eleggerlo. Peccato...».