L’Unità mignon si mangia «Emme» Stop alla satira

Si chiama, o meglio si chiamava Emme. E con la «m» di mignon, il nuovo formato de L’Unità targata Concita De Gregorio, faceva pure pendant. Ma la satira, si sa, a sinistra non piace. Specie se gli sberleffi non risparmiano la stessa “direttora”, ritratta in vignetta in minigonna con un esplicito «Concita ci mette la faccia. Toscani il c...». E così, dal 29 gennaio, anche Emme di Sergio Staino morirà. Come Cuore, come Tango, come gli altri inserti. La notizia è stata pubblicata da Dagospia. Che dà conto pure della lettera di «cinque righe cinque» che dà il benservito a Staino. «Ti comunichiamo – scrive il presidente della nuova Unità Giorgio Poidomani – ai sensi dell’art.3 del contratto relativo alla pubblicazione del settimanale satirico Emme, la risoluzione di tale contratto con il preavviso di tre mesi. La pubblicazione di Emme sarà quindi cessata a far data dal 29 gennaio 2009». Segue formula di rito su eventuale prosieguo della collaborazione.