L’uomo in cucina? Sexy e disordinato

Uomini tutti ai fornelli! I corsi di cucina negli ultimi tempi sono frequentati per lo più dal genere maschile. Fino a qualche generazione addietro vedere un uomo destreggiarsi tra pentole e fornelli sarebbe stato impensabile. Non stupitevi quindi se il vostro compagno, nel giorno «sacro» dedicato alla partita del calcetto tra amici, vi comunica di aver iniziato a frequentare un corso di cucina e non pensate che debba farsi perdonare qualcosa se rientrando a casa trovate la tavola romanticamente apparecchiata e imbandita di piatti sfiziosi che ha cucinato per voi. Già, è finito il tempo in cui quando si pensava ad un uomo che cucina, lo si associava immediatamente al barbecue (campo di stretto predominio maschile). Molti uomini ormai cucinano non solo per necessità, ma amano farlo, si dilettano non solo a rifare le ricette della propria mamma (impossibile imitarla non cimentatevi nemmeno voi donne per non turbare la serenità coniugale) ma provano la cucina etnica e lo fanno con passione, creatività e attenzione dei particolari. Le cucine dei ristoranti più famosi sono da sempre territorio maschile ma per quanto riguarda le cucine di casa nostra è sempre stata un'altra storia. Fino a ieri. Culturalmente l’uomo vive la cucina come un hobby e non come un dovere e sfodera le sue capacità culinarie senza nessuna paura di metterle in mostra, servendosene anzi come un’ulteriore arma di conquista. Un uomo che assaggia, mescola i sapori e li crea è decisamente sexy. Un po’ meno quando lascia la cucina come un campo di battaglia con montagne di piatti sporchi e pentole da lavare, ma non ci si può aspettare la perfezione, «sono sempre degli uomini...in cucina»!

Viviana Guglielmi è conduttrice del programma «Happy Hour» in onda dal lunedì al venerdì alle 18 su Telelombardia. L'emittente diretta da Fabio Ravezzani è visibile sul digitale terrestre nel nord Italia (canale numero 10) e sul satellite (canale 591 di Sky)