«L’uomo di Luton» avvolt

L’identità del quarto attentatore suicida è ancora avvolta nel mistero, le autorità non hanno finora fornito molte informazioni. Il nome non è stato ancora confermato dalla polizia: secondo diversi giornali si tratterebbe di Eliaz Fiaz, conosciuto anche come «Jacksey», aveva 30 anni e anche lui, probabilmente, era di Luton, ma forse residente a Leeds come gli altri attentatori. È lui che avrebbe fatto esplodere la bomba tra King’s Cross e Russell Square. La casa a Stratford Street che la polizia ha sigillato e dove in queste ore è in corso la perquisizione, non appartiene a Eliaz, ma ai suoi genitori Mohammed e Amida Fiaz. La coppia non vive più lì da tempo, ma l’abitazione era spesso frequentata dai loro due figli, Naveed ed Eliaz. Un vicino racconta che Eliaz andava lì una volta ogni due mesi. «Jacksey veniva qui ogni due mesi, rimaneva per qualche giorno, e poi andava via», dice il vicino, che aggiunge «Ci parlavamo sempre, gli dicevamo ciao e arrivederci». La mattina del 7 luglio Eliaz avrebbe raggiunto gli altri tre attentatori a Luton, a nord di Londra.