L’uomo di Riina perse il conto dei nemici che aveva ucciso

Salvatore Cancemi ve lo raccomandiamo. Affiliato a Cosa Nostra dal 1976, componente della Cupola di Totò Riina che ordinò le stragi del ’92, ha al suo attivo condanne per traffico di stupefacenti, associazione per delinquere, rapina, armi, è autore di numerosi omicidi (tra cui Salvo Lima). Al processo Contrada il 28 aprile ’94 non si ricorda più nemmeno quante persone ha mandato al creatore: «Se sono più di 10 o 20 omicidi? Beh, vediamo... 10, 20, come mandante».