L’Upim spegne ottanta candeline e inaugura il negozio di via Torino

Oggi riapre la sede completamente restaurata. La vetrina interattiva ripercorre la storia del gruppo

Per comprare maglioni e profumi, giocattoli o magari palline di Natale. Almeno una volta ci siamo andati tutti. Da quasi un secolo l’Upim fa parte dell’immaginario collettivo degli italiani. Adesso, a ottant’anni dalla sua nascita, la storica catena di grandi magazzini cambia faccia. Aggiorna il logo (di un inedito azzurro pervinca) e si rilancia con un look più moderno e un assortimento aggiornato di prodotti per il target di sempre: la famiglia.
Il restyling non poteva che partire all’ombra della Madonnina. Dopo alcuni mesi di ristrutturazione, il punto vendita di via Torino, fondato nel 1957, riapre oggi come flagship store, vetrina e simbolo della catena. Perché il marchio, che conta 148 negozi e 202 franchising in tutta Italia, mantiene un legame privilegiato con il capoluogo lombardo, a partire dal nome. La sigla Upim sta infatti per «Unico prezzo italiano Milano», a ricordare anche la filosofia degli esordi, ripresa dai grandi store americani: prodotti per la persona, per la famiglia e per la casa venduti a prezzi fissi, accessibili a tutti.
La riapertura del negozio vicino al Duomo darà il via ai festeggiamenti per l’ottantesimo compleanno di Upim. Per una settimana a partire da oggi, grazie a una vetrina interattiva attivata da un semplice «soffio» dei clienti, sarà possibile ripercorrere su sei wall screen la storia del magazzino. Dal 22 ottobre 1922, quando, con un assortimento di quattromila articoli a due, tre e quattro lire, nasceva il primo negozio Upim a Verona (subito replicato a Milano e Brescia), fino ai giorni nostri. Passando per la crescita straordinaria degli anni Settanta, il rinnovamento dei decenni successivi e le difficoltà di bilancio, che ora il marchio sembra essersi lasciato alle spalle.
Nel 2007, per la prima volta dopo quindici anni, la catena è infatti tornata a realizzare un utile e, con oltre 3.500 dipendenti e un fatturato di circa 550 milioni di euro, ha realmente di che festeggiare. A partire dal punto vendita di via Torino, che presenta molte novità. Veri e propri «negozi nel negozio», come il settore bambino, oltre 250 metri quadrati arredati in legno, e la profumeria «Bellezza e benessere», completamente rinnovata nei prodotti e nel design. Ma, anche, «Ritmo Upim», la radio in store che, prima in Italia, propone accompagnamenti musicali diversi nei vari reparti: per esempio latino e R&B nel settore donna, rock in quello maschile.
Per l’inaugurazione, il negozio offrirà sconti speciali del venti per cento su tutti i prodotti da oggi sino a domenica, e poi di nuovo dal 23 al 25 maggio; negli stessi giorni, ma a partire da domani, rimarrà aperto fino alle 11 di sera. Sabato 24 maggio, infine, mamme e bambini potranno incontrare nel negozio Dodo, Sara e gli altri personaggi dello storico programma Rai Albero Azzurro.