L’uscente Antonello Concas costretto ai «tempi supplementari»

Il sindaco uscente di centrosinistra Antonio «Antonello» Concas, che cinque anni fa, nel 2006, aveva centrato l’obiettivo di conquistare la poltrona più imortante del palazzo al primo colpo, questa volta dovrà vedersela al ballottaggio, avendo solo sfiorato due settimane fa l’affermazione, totalizzando il 47,82%. Si giocherà le sue comunque intatte possibilità di vittoria con Matteo Monga, sostenuto dal Popolo delle libertà, Lega Nord e dalla lista civica «Progetto Pioltello», attardato da un distacco consistente - apparentemente incolmabile - rispetto al rivale, essendosi fermato al 28,64% dei consensi al primo turno. Difficile per Monga a questo punto ribaltare il risultato della partita. Conti alla mano, l’alfiere del centrodestra potrebbe contare sui suffragi ottenuti al primo turno da Ronnie Basile, pari al 12,28%, ottenuti con l’apporto dell’Udc e di due liste civiche di centro: «Basile sindaco del futuro» e «Alleanza per Pioltello».