L’utile netto cresce del 6,3% a giugno

Marr

Ricavi consolidati per 410 milioni, con un incremento dell’11,7% rispetto ai 367,2 milioni dei primi sei mesi del 2004, e utile netto consolidato a 8,9 milioni, in crescita del 6,3%. Sono i dati di rilievo contenuti nella semestrale al 30 giugno approvata dal consiglio di amministrazione della Marr, la società di distribuzione alimentare del gruppo Cremonini. Il Margine operativo lordo consolidato (Ebitda) si è attestato a 22,8 milioni di euro, in aumento del 12,4%, mentre il risultato operativo consolidato (Ebit) è salito a 19,2 milioni, in crescita del 14,5%. Lo scorso 5 settembre Marr ha definito il contratto per l’acquisizione di As.Ca Bologna, che va ad aggiungersi a quelle di Sogema nel giugno 2004 e del ramo di azienda di Sfera nel febbraio 2005. L’acquisizione rientra nell’ambito di un piano triennale di crescita per linee esterne avviato nel 2004. Ieri a Piazza Affari il titolo Marr ha chiuso a 7 euro (più 0,6%); nelle ultime settimane il prezzo si è portato fino a un massimo di 7,5 euro.