L’utile sale a 58 milioni

Vento in poppa per Fincantieri, che ha annunciato risultati 2006 molto positivi. La società guidata da Giuseppe Bono ha infatti fatto registrare un valore della produzione di 2,4 miliardi di euro, in crescita del 9,6% e un utile netto di 58,7 milioni (più 21%), che ha consentito di proporre la distribuzione di un dividendo di 10,1 milioni. Anche il risultato operativo è migliorato, attestandosi a 128,4 milioni, in crescita del 16,7%. Aumenta anche il Ros, salito al 5,3%, anche se rimangono margini di miglioramento. Il portafoglio ordini è volato a 10,2 miliardi (più 31%) e anche nei primi mesi dell'anno la raccolta di nuove commesse è sostenuta. «Fincantieri gode di ottima salute - afferma in una nota l'amministratore delegato Giuseppe Bono - e si conferma ai vertici mondiali, con prospettive importanti di crescita, in relazione al portafoglio ordini». Fincantieri ha quindi le carte in regola per procedere in tempi brevi al collocamento, ottenendo così le risorse per sostenere l'espansione e gli investimenti del gruppo cantieristico.