L’utile di Snam Rete Gas a quota 417 milioni (+2%)

da Milano

Snam Rete Gas chiude i primi nove mesi del 2005 con un utile netto di 417 milioni di euro, in aumento del 2% su base annua. È uno dei dati emersi dai risultati al 30 settembre approvati ieri dal consiglio di amministrazione della società. L'utile operativo ammonta a 768 milioni, in incremento del 3,6% grazie a maggiori ricavi. I volumi di gas immessi nella rete nazionale gasdotti nel periodo in esame ammontano a 63,05 miliardi di metri cubi, con una crescita di circa 3,68 miliardi di metri cubi (più 6,2% rispetto allo stesso periodo del 2004). La spesa per investimenti nei primi nove mesi del 2005 è di 466 milioni (più 11,2%), dei quali 354 milioni per progetti destinati a estendere e potenziare la capacità di trasporto e 112 milioni per progetti finalizzati a garantire l'efficienza e la sicurezza degli impianti. Le due variabili operative, volumi di gas immesso e investimenti di sviluppo, che influenzano maggiormente la gestione della società sono previste in crescita per l'intero 2005. «La crescita dei volumi di gas immessi nella rete nazionale - si legge in una nota diffusa dalla società - continuerà ad essere trainata dai maggiori consumi del settore termoelettrico, mentre l'incremento della spesa per investimenti di sviluppo è legato principalmente alla realizzazione dei progetti di potenziamento delle infrastrutture di importazione dal Nord Africa».