L’Utp: il Comune vieti ai taxi di passare nelle corsie dei tram

«Tassisti e Comune di Roma si sono alleati contro i consumatori». Così Roberto Donzelli, dell’associazione Utenti del trasporto pubblico (Utp), commenta in una nota le vicende di questi giorni, e particolarmente l’autorizzazione ai taxi a transitare nelle sedi tramviarie. «Il Comune di Roma - prosegue l’Utp - fa come Penelope, che di giorno faceva la tela e di notte la disfaceva: è inutile annunciare cordoli in via del Tritone e “nuove” corsie preferenziali (in realtà quasi sempre ripristini di preesistenti), quando poi altrove si eliminano corsie esistenti (via Barrili, via Trionfale, via della Camilluccia, via Azuni, ecc...) e si cede ai ricatti dei tassisti bucando come un colabrodo le già blindatissime sedi tramviarie. Così si danneggiano le poche linee di Roma efficienti ed ecologiche, veicoli gommati sui binari intralciano la marcia del tram, e costituiscono anche un grave pericolo per gli inevitabili sorpassi contromano dei tram alle fermate. Nessuno pensa di far passare i taxi nelle gallerie della metropolitana, né nelle aree al centro delle strade, se adibite a giardini».