L’Xbox a prezzo scontato fa il boom

Microsoft annuncia: nelle ultime due settimane la console, ora venduta a 179 euro, ha aumentato le vendite del 214 per cento. Ma le rivali Wii e Playstation3 preparano la riscossa per Natale<br />

La battaglia delle console si fa anche a colpi di prezzo. Così ecco che Microsoft balza in cime alle vendite dell’ultimo mese con la sua Xbox360 grazia alla riduzione a 179 euro decisa due settimane fa per far decollare il suo gioiello. Il comunicato con cui l’azienda celebra il suo buon momento in Europa, evidenzia un aumento del 214%, “dato – dice Microsoft - che permette di superare di oltre 2 volte le vendite della PlayStation 3 nello stesso periodo di tempo. La politica dei prezzi – continua il comunicato - rappresenta solo una parte della più grande campagna di marketing che Microsoft abbia mai pianificato per la propria console. Xbox 360, infatti, è pronta a diffondere l’immagine di uno strumento di socializzazione, con la quale amici e parenti possono vedere film, condividere foto e ascoltare la musica; il cambiamento è sottolineato anche dalla nuova veste grafica del sito Xbox.com”. Insomma, la rivincita è partita, anche perché per Natale è prevista tutta una nuova serie di giochi disponibili proprio per Xbox. Ma le rivali, ovviamente, non staranno a guardare: Nintendo, infatti, annuncia che da oggi al 10 ottobre sarà possibile sfidare fino a 12 giocatori da tutto il mondo in uno dei suoi titoli più apprezzati, Mario Kart Wii. Sony invece lancia l’aggiornamento per la Playstation3 che permette di vedere i Dvd Blue Ray, ovvero il formato in alta definizione. In pratica la battaglia continua, anche se per ora appunto, con l’abbassamento di prezzo (la Wii si trova in negozio a 249 euro, mentre per la Playstation si arriva a 399) Microsoft sembra aver segnato un punto a suo favore. Il resto della guerra si giocherà ora su accessori e titoli disponibili, considerata che la strada della massima interattività tracciata da Nintendo sta conquistando anche le altre console. L’unico vero problema però è trovare un televisore capace di accontentare quelli che non possono perdersi nulla: considerati dvd e decoder le prese a disposizione cominciano ad essere poche. La soluzione del problema potrebbe essere la prossima sfida.