La7 lancia il palinsesto «on demand» sul web i programmi si possono vedere quando si vuole

Milano. Nuova strategia in casa Telecom che prefigura scenari futuri interessanti. Da ieri, e per prima tra le Tv, La7 è online. La televisione di Telecom Italia Media lancia infatti La7.tv, nuovo servizio web on demand, che permetterà a tutti, in modo gratuito, di scegliere e rivedere i programmi trasmessi durante l’ultima settimana televisiva. Il nuovo servizio libera così il telespettatore dai vincoli del telecomando e degli orari, perché direttamente sul pc a tutto schermo, potrà in ogni ora della giornata cliccare sul programma perduto o preferito e rivederselo.
Su La7.tv saranno disponibili tutti i programmi tv, da Otto e mezzo della Gruber a Exit della D’Amico, da Niente di personale di Piroso a L’infedele di Lerner. Non si potranno, almeno per ora, però scaricare sul proprio pc. In aggiunta sarà disponibile l’Archivio cult, una carrellata storica delle puntate più belle. Non si possono vedere invece, sempre per ora, serie e film.
Fondamentale il ruolo della pubblicità che accompagnerà la scelta dei navigatori di Internet, perché come ha sottolineato l’ad di Telecom Italia Media, Mauro Manni, «il servizio è completamente gratuito e quindi le nostre entrate saranno legate esclusivamente dalla raccolta pubblicitaria». Insomma i programmi saranno interrotti dagli spot, anche se più brevi di quelli in onda in Tv.
Ma la decisione di lanciare l’on demand non è fine a se stessa. Prima di tutto bisogna ricordare che anche Mediaset lancerà all’inizio del prossimo anno i propri programmi on line. Sembrano prove, per ora gratuite, per sondare la possibilità di creare servizi a pagamento anche su Internet e, nel caso de La7, di integrarli con il sistema dell’Iptv (la Tv via cavo telefonico). Non per nulla a breve Telecom lancerà la possibilità di usare un cavetto per collegare il computer all’apparecchio Tv. Il tutto in attesa che la banda larga raggiunga un numero sempre maggiore di famiglie.