Laboratorio Tivoli L’innovazione parla in italiano

È a Tivoli, vicino a Roma, uno dei centri di eccellenza Ibm. Il laboratorio Tivoli, nato nel 1978, è ora un punto di riferimento mondiale per, ricerca e sviluppo nell’ambito del software e delle soluzioni Tivoli in particolare. I 400 professionisti (età media 35 anni, il 35% sono donne), lavorano infatti per sviluppare soluzioni avanzate per la gestione intelligente e sicura dei sistemi informativi, in un’ottica di ottimizzazione dei processi operativi e dei servizi di Information Technology in base alle priorità del business.
Creatività e impegno sono i motori che hanno attivato una macchina in grado di produrre brevetti su brevetti: nel 2004 le proposte sono triplicate rispetto all’anno prima. Tutte invenzioni progettate e sviluppate in Italia. Un dato che ha fatto schizzare il centro romano nella pole delle strutture europee più attive nell’innovazione. Un processo di rinnovamento e di crescita permesso anche da un continuo dialogo a livello internazionale, alimentato dal programma Ibm University and Research Relations, che ha l’obiettivo di stabilire relazioni con istituzioni accademiche e centri di ricerca valorizzando le qualità tecniche dei team coinvolti. Il laboratorio collabora, per specifiche aree di interesse, con strutture come i centri di ricerca Ibm di Yorktown e Haifa. Uno dei progetti attualmente in corso riguarda un programma di ricerca finanziato con i fondi europei per sviluppare un motore di ricerca avanzato che fornisca accesso alle informazioni attraverso una descrizione semantica (basata cioè sul significato) dei dati elaborabile dalle macchine, superando così i limiti degli attuali strumenti per il recupero delle informazioni. Al progetto stanno lavorando tre università italiane (Modena, La Sapienza di Roma e Libera Università di Bolzano) nonché due partner tedeschi. Il Laboratorio di Roma ospita anche l’Ibm Software Group Executive Briefing Center Team che lavora con il reparto sviluppo per coordinare gli incontri con i clienti, le riunioni con i partner e gli eventi.