L'acido ialuronico? Ora si mastica

Ecco cosa assumere per mantenere la pelle elastica sotto il sole

La parola d'ordine è: integrare. Vale a dire: completare, inserire un qualcosa che non c'è. Ad esempio le erbe nei prodotti dietetici. «Perchè si è visto che vi sono sostanze derivate dalle piante, che riducono il senso di fame - spiega Gianluca Mech - Una di queste è la griffonia. Gli studi rivelano che lo zucchero crea una dipendenza simile all'alcool.

Molto spesso chi è in preda ad attacchi di fame non è carente di volontà ma subisce le conseguenze di un'alimentazione errata che provoca dipendenza». Altre piante sono depurative e agiscono come toccasana nei momenti di stress. «Ad esempio l'eleuterococco, anch'esso inserito nei prodotti Tisanoreica 2, dai plumcake alla pasta».

Ma l'universo degli integratori è ben più ampio. E talvolta gli effetti si scoprono per caso. Ricorda Mech: «Ero appena stato operato al menisco e mi era stato prescritto un integratore a base di acido ialuronico, acido alfalipoico e vitamina C per favorire la viscosità del liquido sinoviale. Ebbene, ho seguito scrupolosamente la prescrizione e mi sono ritrovato con la pelle morbida ed elastica come a vent'anni». Con lo stesso scopo, e in vista delle esposizioni al sole, è consigliato l'integratore di collagene in polvere e vitamina C naturale estratta dall'acerola. Il nostro corpo sintetizza il collagene grazie alla vitamina C ricavata dai cibi o dagli integratori. Il collagene rende elastica la pelle.

Fra gli integratori estivi non mancano quelli che favoriscono la perdita di peso e, allo stesso tempo, accelerano l'abbronzatura. «Il nostro laboratorio ha messo a punto Slimbronze: sono compresse ricche di betacarotene, che agiscono come an tiossidanti cellulari, e estratti del melone che favoriscono la diuresi. Abbiamo osservato che l'assunzione regolare di queste pillole migliora notevolmente anche la cellulite» afferma Mech. A proposito di ritenzione idrica e cellulite buoni risultati si sono ottenuti unendo le alghe Kombu e Fucus a 17 erbe: la miscela drena i liquidi corporei e, grazie all'Ananas e alle piante Damiana ed Equiseto, migliora la funzionalità delle vie urinarie.

E sul fronte dei sali minerali? D'estate, sotto il sole, insieme all'acqua «sciupiamo» le riserve dei nostri sali, per questo, spesso, ci sentiamo affaticati senza motivo. Ecco che potassio e magnesio, i sali che contrastano gli effetti negativi del sodio, sono potenziati da piante officinali, ad esempio, in formulazione con l' eleuterococco, «vero e poprio tonico per mente e corpo» conclude Mech.

TePlo