Ladri in azione nella capitale: colpito anche il calciatore giallorosso Mexes

Ignoti si sono introdotti nell'abitazione del difensore della Roma mentre la moglie dormiva con la figlioletta. Sempre ieri da un camion è stata rubata la pellicola «Due mamme di troppo» che un camion trasportava da Torino agli studi Technicolor di Via Tiburtina.

Notte di furti nella capitale. Ieri i familiari del calciatore della Roma, Philipe Mexes, 28 anni, hanno vissuto ore di terrore. Due uomini intorno alle 2 si sono introdotti nell'abitazione del difensore transalpino nella zona di Casal Palocco. I rumori hanno insospettito la moglie del calciatore che si trovava sola in casa con i figli, perché il marito era in ritiro con la squadra a Trigoria.
La donna ha acceso alcune luci e ha notato due uomini fuggire dalla porta di ingresso dell'abitazione. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Ostia i ladri avrebbero portato via alcuni oggetti preziosi, per un valore di circa diecimila euro. Nella casa non ci sono segni di effrazione, il che fa supporre che i ladri siano entrati dalla porta di ingresso. Mexes, avvertito dalla moglie, ha raggiunto l'appartamento in nottata, dopo aver lasciato il ritiro della squadra.
Non è la prima volta che il calciatore è al centro di una vicenda di cronaca. Nel luglio del 2008, infatti, due banditi armati rubarono l'auto a bordo della quale viaggiava in compagnia della moglie e della figlioletta di poco più di un anno, che dormiva nel sedile posteriore. I banditi scapparano con la macchina, senza accorgersi che a bordo c'era la bambina. La fuga durò pochi minuti. I banditi, infatti, lasciarono l'auto e la piccola a pochi metri dal luogo della rapina.
Ieri un altro furto ha sconvolto il mondo della televisione. Ignoti hanno approfittato del fatto che un autista di un camion si fosse fermato a Roma, davanti a un supermercato, per scaricare alcuni pacchi da recapitare. Così, approfittando della distrazione del conducente, si sono impossessati di una pellicola che stava trasportando da Torino agli studi Technicolor di Via Tiburtina.
Era il girato delle ultime settimane di lavoro a Torino di «Due mamme di troppo», la serie tv che si sta realizzando per Mediaset in quegli studi dopo il successo dell'omonimo film tv con Lunetta Favino e Angela Finocchiaro, che saranno protagoniste anche di queste sei puntate in lavorazione. Ora i produttori sono disposti a offrire una ricompensa per quel materiale per loro prezioso, ma inutilizzabile per chi dovesse ritrovarlo. Si può chiamare lo 06-83964118.
È andata peggio, invece, a un romeno e un albanese. L'altra notte a Montecompatri, i carabinieri di Frascati, hanno arrestato un romeno di 18 anni e un albanese di 22, mentre rubavano all'interno di un'abitazione. A dare l'allarme un vicino di casa. I due ladri, con precedenti specifici, approfittando dell'assenza del proprietario che ha trascorso la notte fuori casa e del forte temporale, che ha coperto eventuali rumori sospetti, hanno forzato la porta finestra e si sono introdotti all'interno di una casa, iniziando a rovistare dappertutto alla ricerca di soldi e oggetti di valore.
I militari, intervenuti dopo la chiamata dei vicini, dopo un breve inseguimento a piedi, hanno bloccato i due ladri. Gli arrestati, che saranno processati per rito direttissimo davanti al Tribunale di Velletri, risponderanno di furto aggravato in concorso