Ladri con il magnete per l’anti-taccheggio

È una delle tante trovate dei ladri, sempre alla ricerca di nuovi meccanismi per superare le difese antifurto dei negozi: un potente magnete con cui smagnetizzare le placche antitaccheggio (che vengono messe, nei negozi, su confezioni e abiti), permettendo così di nascondere abiti magari griffatissimi e molto costosi in una qualsiasi borsa e portarli via completamente indisturbati.
I carabinieri della compagnia Monforte hanno scoperto il marchingegno, in realtà un semplice magnete di uso industriale, addosso a due uomini romeni, che avevano anche uno «splaccatore», ovvero un profilato d’acciaio che serve anch’esso a liberare le confezioni dalle placche antitaccheggio una volta alle casse.
«Per trovare lo splaccatore - ipotizzano i romeni -, probabilmente, i ladri sono andati alla ricerca, in una discarica, del piano di lavoro dismesso da qualche negozio».
I carabinieri hanno preso uno dei due romeni mentre, dentro un centro MediaWorld, stava appunto tentando di rubare con questo sistema un Pc portatile. L’uomo, un 26enne, vistosi scoperto, ha colpito un vigilante ed è quindi stato arrestato con l’accusa di rapina. Il complice, che lo attendeva all’esterno, in auto, è stato invece denunciato per un altro episodio.