Ladri di rame: presi due rom

Due nomadi, uno di 24 anni e uno di 16, sono stati arrestati dai vigili urbani del 15/o Gruppo perché sorpresi a rubare cavi di rame nel deposito dell’Acea posto sotto il viadotto della Magliana. I due ieri mattina sono stati giudicati con rito direttissimo: il ventiquattrenne, V.D., è stato condannato a dieci mesi di reclusione e 300 euro di multa, il sedicenne affidato a un centro di accoglienza. I due nomadi avevano rubato 180 metri di cavo quando sono stati visti da una pattuglia in transito del 15/mo Gruppo. I vigili hanno quindi avvertito un’altra pattuglia in modo da poter chiudere l'eventuale via di fuga, procedendo così all’arresto in flagranza di reato. In seguito alla condanna per direttissima, il ventiquattrenne resterà detenuto a Rebibbia.