Ladri saltano dal tetto uno di loro è grave

Sventato un rocambolesco furto l’altra notte in provincia di Viterbo. Tre giovani moldavi, senza permesso di soggiorno, sono stati fermati dai carabinieri per un tentativo di furto. È successo all’una di sabato notte, nei pressi dell’ipermercato «LeClerc». Il personale addetto alla vigilanza notturna del centro commerciale ha notato la presenza di alcuni individui sul tetto dell’edificio che cercavano di entrare all’interno. Subito sono stati chiamati i carabinieri che giunti sul posto con cinque vetture hanno immediatamente circondato lo stabile. Alla vista degli agenti, i tre ladri si sono dati alla fuga. Uno è stato subito fermato e arrestato, mentre gli altri due hanno cercato di scappare lanciandosi nel vuoto da un’altezza di otto metri e riportando così gravi lesioni. Uno dei due feriti, a causa di alcune fratture agli arti, in condizioni non particolarmente preoccupanti, è ora all’ospedale di Belcolle, piantonato dai carabinieri, mentre l’altro è stato portato in elicottero all’ospedale San Camillo di Roma. Ha subito gravi lesioni alla colonna vertebrale. Sul tetto gli agenti hanno trovato un borsone contenente una scaletta di corda, che sarebbe stata utilizzata per calarsi all’interno dell’ipermercato e mettere a segno un colpo degno di Arsenio Lupin.