Ladro acrobata arrestato nell'armadio

Entrato in un
appartamento al terzo piano di un palazzo a Prato, era stato visto da alcuni passanti che hanno chiamato il 113. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato il proprietario di casa che dormiva nel
letto con i tappi nelle orecchie. Il ladro era nascosto in un armadio con in mano il portafoglio rubato

Prato - Arrampicandosi su un tubo, la scorsa notte un ladro è entrato in un appartamento al terzo piano di un palazzo a Prato, ma dei passanti lo hanno visto e hanno avvertito il 113. Al loro arrivo, gli agenti hanno trovato il proprietario di casa che dormiva nel letto e con i tappi nelle orecchie. Dopo alcune ricerche, i poliziotti hanno scovato il malvivente che, per nascondersi, si era rannicchiato sotto alcuni vestiti, fra un muro e un armadio. Con l’accusa di furto aggravato, in manette è finito un napoletano di 48 anni, già conosciuto ale forze dell’ordine.

Entrato dalla finestra L’allarme è scattato poco dopo le 5. Il ladro era riuscito ad entrare arrampicandosi fino al balcone e passando dalla finestra, che era stata lasciata aperta. Al loro arrivo, gli agenti prima hanno suonato ripetutamente il campanello, poi, non ottenendo risposta, hanno aperto la porta dell’appartamento utilizzando una tessera telefonica. Una volta entrati, hanno svegliato il proprietario di casa, un pratese di 44 anni, e si sono messi alla ricerca del ladro, che quando è stato trovato aveva ancora in mano una torcia elettrica e un portafogli appena rubato.