Ladro di auto chiede riscatto col videofonino

Un bulgaro di 49 anni con precedenti penali, T.T., è stato arrestato a Lavinio per tentata estorsione ai danni di un connazionale. Un’estorsione a mezzo vaglia postale e telefono cellulare quella messa a segno dal delinquente: T.T. aveva rubato una Toyota Corolla appena acquistata e chiedeva 1000 euro per la sua restituzione dopo aver inviato un mms con foto del mezzo. Ma una volta ricevuto il vaglia l’estorsore ha chiesto altri soldi alla vittima, che ha subito avvisato i carabinieri.