Lady Kostelic la più completa

da B. Kleinkirchheim

Volere è potere, nello speciale vocabolario di Janica Kostelic, e la cosa che la croata desiderava di più era riempire l’ultima casella vuota del suo archivio di vittorie. Quella del superG, nato proprio assieme a Janica, 24 anni fa. E 24 sono anche le vittorie in coppa di questo fenomeno che ieri ha raggiunto nell’Olimpo dello sci femminile Petra Kronberger e Pernilla Wiberg, capaci di vincere almeno una volta in tutte e cinque le specialità. Nel gelo di Bad la Kostelic ha battuto per 10/100 la coppia Dorfmeister e Meissnitzer e ha vinto anche grazie all’uscita di Anja Paerson, in vantaggio all’ultimo intertempo. Felice, dopo un improvvisato girotondo fanciullesco nel parterre Janica ha ritrovato la calma davanti ai microfoni: «Non ci posso credere, sono confusa, non so se ridere o piangere, fin da bambina ho sempre avuto l’obiettivo di vincere in tutte le specialità. Il prossimo traguardo? L’Olimpiade». Aggiunge mamma Marica: «E uno slalom, quest’anno non ne hai ancora vinto uno!».